Curcuma: non tutte sono uguali

In numerosi articoli abbiamo parlato delle caratteristiche della curcuma, della sua attività come antinfiammatorio naturale e potente antiossidante. Non abbiamo però parlato della biodisponibilità della curcuma, o, ancor meglio, dei curcuminoidi (principi attivi della curcuma). Per biodisponibilità si intende la quota di un farmaco o di un fattore nutritivo introdotto nell’organismo, che viene effettivamente assorbita a livello intestinale e che si ritrova in circolazione. Beh la biodisponibilità dei curcuminoidi è veramente bassa, quindi anche se assumiamo curcuma a tutti i pasti, in qt considerevole, la quota di curcuminoidi che raggiunge il nostro sangue è trascurabile. Per questo motivo nel tempo, le aziende che producono integratori hanno cercato di creare sistemi che aumentassero tale biodisponibilità.

Il primo modo utilizzato è stato l’aggiunta di Bioperina® all’estratto secco di curcuma. La
Bioperina® è un estratto brevettato ottenuto a partire dai frutti del Pepe Nero (Piper Nigrum) standardizzato al 95% di piperina. La Bioperina® è una forma estremamente pura e sicura della piperina. È un agente fondamentale del miglioramento della biodisponibilità di diversi nutrimenti e degli agenti terapeutici. La Bioperina® aumenta idi circa 20 volte la biodisponibilità dei nutrimento grazie a un miglior assorbimento, in connessione con la sua interazione specifica sulla superficie dell’intestino.

Successivamente si è passati all’uso di fitosomi e liposomi: ovvero di complessi tra un principio attivo naturale e un fosfolipide. Nel liposoma il principio attivo è dissolto nella cavità
della micella e il rapporto tra carrier fosfolipidico e principio attivo è circa 100-1000:1; nel Fitosoma®, al contrario, il principio attivo è parte integrante della membrana, il rapporto in peso, all’interno del Fitosoma®, dei suoi due componenti è invece tipicamente 1:2 (1 parte di
attivo, 2 parti di fosfolipide).

L’ultimo traguardo è l’utilizzo di forme micellari:  monostrati di fosfolipidi stabili in ambiente gastrico che garantiscono la massima capacità di assorbimento a livello intestinale. Al momento il miglior prodotto è il brevetto Novasol che garantisce una biodisponibilità 185 volte superiore a quella della curcuma estratto secco.

Quindi attenzione a cosa scegliete!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...